Negozi sport invernali online dating Real 100 adult xxx chat rooms everyting free no charges


26-Nov-2017 13:14

Il 60% degli italiani ha ridotto le spese natalizie, contro il 34% che ha speso come lo scorso anno, e il 6% che ha incrementato il suo budget.

I prezzi non fanno più paura come accadeva in passato.

Dunque, le aspettative del commercio, dopo un Natale fiacco e ancora sottotono, sono tutte rivolte ai saldi, inaugurati ufficialmente tra il 2 e il 3 gennaio, ma scattati, in realtà, già il 26 dicembre.

Lo sconto, aggirando i regolamenti, è arrivato quasi sotto l’albero, con gli annunci delle promozioni che hanno raggiunto milioni di italiani attraverso posta elettronica, social o messaggi via sms.

Un sistema che solo le catene, con grosse banche dati e carte fedeltà, possono permettersi su larga scala.

E tuttavia l’elemento che a me più colpisce è questo senso di preoccupazione, stanchezza, sfiducia che non è soltanto un fatto economico, è innanzitutto un fatto culturale, civile, sociale di tutti i giorni”.

Secondo , le vendite subiranno una riduzione media dell’8%, con un esborso che non supererà i 184 euro a famiglia.

Colpa del potere d’acquisto in caduta libera e della disoccupazione record.

Parola d’ordine: mai un passo più lungo della gamba e stop agli sperperi, agli acquisti superflui. E non certo da oggi, esattamente dal 2008, l’anno della ‘tempesta economica perfetta’.

Paura del domani, umori al ribasso, propensione al risparmio “perché il peggio potrebbe ancora arrivare”.Nell’ e preda della più violenta crisi economica del dopoguerra, i saldi rappresentano ancora un’estrema risorsa, non solo per il cliente, ma anche per il mercato asfissiato dal fisco sempre più rapace e dalla contrazione della spesa.